martedì 23 ottobre 2012

Finto cordon bleu di melanzana

Non sono una grande amante della carne ma non potrei mai diventare vegetariana, questo perchè adoro il pesce e gli affettati!
So che questi ultimi non sono l' apoteosi del mangiar sano ma sono talmente buoni che davvero farei fatica a rinunciarci.
Però, proprio come una vera vegetariana, adoro le verdure!
Non so il perchè mi sia venuta questa fissazione, fino a dieci anni fa le odiavo!
Tanto per farvi capire....quando ero bambina io non mangiavo le melanzane, bleah....io ODIAVO le melanzane! Ma ero ghiotta di "pesce palla", che non era altro che le melanzane!
Una mamma è in grado di raccontare ogni tipo di balla pur di far mangiare verdura ad un figlio :)
Per me, all' epoca, esistevano solo le zucchine e le patate bollite.

Poi ho scoperto le intolleranze, ho dovuto eliminare molti alimenti ed ho provato ad inserire più verdure.
Mi sono piaciute un sacco! Non avrei mai immaginato!
Non ho ancora figli a cui dover raccontare frottole spudorate, però ho un moroso a cui doverle far mangiare!
Ovviamente non crede alla storia del pesce palla e nemmeno a tante altre, quindi l' unica soluzione è cercare di cucinargliele in maniera un pochino più golosa...
Ecco come mi sono venuti in mente questi finti cordon bleu!

Ingredienti:

2 melanzane
Prosciutto cotto (attenzione agli allergeni)
Tofu
1 uovo
Farina di mais per polenta q.b.

Lavate e tagliate le melanzane a fettine rotonde spesse circa 1cm e grigliatele in una padella antiaderente senza nulla, per circa due o tre minuti per parte.
Spalmate su ogni fetta uno strato sottile di tofu (io ho usato quello naturale, ma potete provare anche con un tofu aromatizzato, come quello alle olive o al peperoncino).
Aggiungete una fettina di prosciutto solo su metà delle fette di melanzana e poi chiudetele "a panino" con le altre.

Ora preparate la panatura:
Io non le ho passate nella farina per renderle più leggere, ma se preferite potete aggiungere questo passaggio.
Passatele prima nell' uovo e poi nella farina di mais, facendo attenzione ai bordi...vanno sigillati bene anche quelli, così non rischiate che si aprano durante la cottura.

Per quanto riguarda la cattura avete due possibilità: anche qui io ho optato per una cottura al forno, sempre per renderle più leggere, altrimenti potete friggerle.
Se optate per la cottura in forno mettetelo a 200° e cuocete fino a che non si sarà formata una bella crosticina.


Buon appetito!

8 commenti: