venerdì 26 ottobre 2012

La torta di riso non è finita!!!

E' più forte di me, quando sento "torta di riso" non posso fare a meno di pensare alle gag di Enrique Balbontin e Andrea Ceccon quando prendono in giro la scarsa accoglienza ligure.
Io di solito la facevo salata, poi ho scoperto, sempre grazie a Benedetta Parodi che è molto buona anche dolce.
La mia ricetta non è proprio identica alla sua, ho apportato alcune modifiche, per capire se è possibile sfruttare questa cottura del riso per fare più torte diverse.
Fino ad ora ne ho provate due e mi sono piaciute molto entrambe.
Eccovi la prima versione!

Ingredienti:

200 gr di riso Roma
1 lt di latte di soia
150 gr di zucchero
Pochissimo olio di semi (io uso quello di mais)
3 uova
Mandorle a fettine a piacere
Gocce di cioccolata fondente a piacere

Fate bollire il riso nel latte di soia fino a che non avrà la consistenza di un risotto bello asciutto.
Fate raffreddare il riso per un paio d' ore, poi incorporate le uova, lo zucchero e poco olio di semi.
Aggiungo l' olio solo per non far attaccare la torta alla carta forno, quindi mettetene davvero poco. La ricetta originale dice di aggiungere, al posto dell' olio, parecchia margarina....secondo me viene bene anche questa versione più leggera.
A questo punto aggiungete le mandorle e le gocce di cioccolata, tenedovene da parte un po' per la parte superiore della torta.
Mettete il composto nella teglia, aggiungete le mandorle e le gocce di cioccolata che vi siete tenuti da parte ed infornate a 180°.
Per quanto riguarda il tempo di cottura vedete voi. Il mio forno è un po' "lento" per cui devo farla cuocere circa 40 minuti col calore sia sopra che sotto ed altri 10 col calore solo sotto.
Sicuramente i vostri forni saranno più furbi del mio! :)
In pratica controllate bene che faccia una crosticina esterna, l' interno invece rimarrà molto più morbido.


Ecco la torta finita:
Dalla foto speravo si vedessero meglio i chicchi di riso ma sono una pessima fotografa.
Comunque quando la torta è cotta appare così!
Io l' ho trovata molto buona...anzi....dovrete fare attenzione che non finisca! :)

Buon appetito!

14 commenti:

  1. Ciao! Che bello il nome del tuo blog! simpaticissimo! Per affrontare con filosofia una intolleranza! Brava!
    A presto!!
    Elena

    RispondiElimina
  2. Grazie Lorenzo, mi fa molto piacere il tuo commento!
    Conunpocodizucchero bello il tuo blog! Grazie per il tuo commento :)

    RispondiElimina
  3. Molto interessante questa torta. Io non sono intollerante, ma sono vegetariana ed ora voglio eliminare anche il latte. Proverò sicuramente questa ricetta e poi ti saprò dire. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto buona, strana per via della consistenza, ma davvero buona :)
      Se la fai fammi sapere, ogni consiglio per migliorare le ricette è sempre ben accetto! :)
      A presto!

      Elimina
  4. A casa mia la frase "torta di riso finita" si usa parecchio, e Balbontin e Ceccon sono mortali!!!!!
    Proverò con il basmati. E' molto profumato e forse ci può stare con mandorle e cioccolato.
    Tu usi il latte di soia normale o quello zuccherato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li adoro!!! Voglio una maglietta con la scritta "torta di riso...finita!" ahahahahah
      Si, secondo me il basmati ci può stare ;)
      Il latte di soia che utilizzo io, visti i prezzi, è di un discount (trovato a 1,09 al lt, ed è ottimo). Ed è zuccherato...ma calcola che lo uso anche per il tofu, non si sente!

      Elimina
  5. wow davvero deliziosa questa torta.. e davvero molto utile il tuo blog.. sono una tua nuova lettrice grazie a kreattiva se ti va passa a trovarmi http://truccoedintorni.blogspot.it/ anche da me ci sono delle ricettine.. mooolto più semplici delle tue.. e dei consigli di make up.. un bacione.. noemi

    RispondiElimina