mercoledì 31 ottobre 2012

Rolata di tacchino

Mia mamma ha la mania dell' arrosto della domenica, ogni volta che andiamo a trovarla ce lo rifila (cucinato da Dio, vi darò presto la sua ricetta).
L' arrosto è una figata perchè lo si compra abbondante, lo si cucina una volta ma lo si mangia tranquillamente due giorni, quindi è uno sbattimento ripagato dalla fatica pari a zero il giorno dopo!
Mangiandolo però spesso nel week end, mi spiace rifarlo al tollerante anche in settimana, così ieri mi sono cimentata nella mia prima "legatura" di una rolata di tacchino! Una comica, devo ammetterlo!
Comprarla già fatta per me è un problema perchè viene farcito con dell' affettato e non sapere se il prosciutto o la pancetta utilizzati sono senza allergeni non mi da la certezza di non stare male.
Per questo non lo mangio mai...ma ieri mi sono detta "ci provo, vediamo cosa esce fuori".
L' ho farcito con quello che avevo in casa, presto proverò ingredienti un po' più tradizionali.
Anche questo però, devo ammettere, era proprio buono!

Ingredienti per 4/5 persone:

1 petto di tacchino in un' unica fetta
80 gr di pancetta affumicata senza allergeni
cime di rapa
una manciata di pinoli
1 cipolla piccola
1 carota
aromi (io ho utilizzato l' Arostina Bauer per carni, senza glutine e lattosio)
Olio extra vergine di oliva
1 bicchiere di vino bianco

Mettete a sbollentare le cime di rapa, poi scolatele e strizzatele bene.
Farcite il tacchino con le cime di rapa, i pinoli e la pancetta affumicata (non troppa, uno strato solo. E' molto saporita, troppa risulterebbe salatissima).
Ora arrotolate il vostro petto di tacchino ripieno, aggiungete due fette di pancetta sull' esterno e legatelo ben stretto.
Non posso dirvi come legarlo perchè se il mio l' avesse visto un vero cuoco mi avrebbe uccisa. Diciamo che il mio motto è stato "basta che tenga e che sia ben stretto". :)
Spargete gli aromi su tutta la parte esteriore.
Fate soffriggere la cipolla e la carota con l' olio in una pentola bella larga, poi appoggiateci la vostra rolata.
Cuocetela due minuti per lato in modo che l' esterno faccia una piccola crosticina.
Aggiungete il vino bianco e fate evaporare l' alcol, continuando a girare di tanto in tanto la rolata.
Quando l' alcol del vino sarà evaporato finite la cottura con il coperchio. Se il condimento dovesse asciugare troppo aggiungete un pochino d' acqua.
Per quanto riguarda il tempo di cottura chiedete sempre al vostro macellaio, almeno siete sicuri.
Tagliate a fettine e servite con un po' della salsa di cottura. 

Eccola qui:
Vi piace? Voi come la farcite solitamente? Fatemi sapere!

Buon appetito!

6 commenti:

  1. Woww, sembra gustosissimo, mi piace, ti copio la ricettina :-DD
    Alice P.

    RispondiElimina
  2. Fammi sapere com'è venuto, mi raccomando! ;)

    RispondiElimina