giovedì 29 novembre 2012

"Blogger we want you" di Grazia.it - Io ci provo


Ebbene io ci provo!
Ecco qui il mio post di presentazione per partecipare all' iniziativa di GRAZIA.IT: "Blogger we want you".
Un sito molto interessante, si può leggere di shopping, bellezza, sfilate...ma la mia parte preferita è quella del Lifestyle, soprattutto le sezioni dedicate alle ricette ed ai libri.
Ho deciso di partecipare, nella sezione "Food", perchè penso che un po' d'informazione in merito alle intolleranze alimentari non farebbe male a nessuno.
Ecco perchè il mio post non parlerà di una ricetta, ma di come ci sentiamo noi, di come dobbiamo vivere e di come spesso veniamo trattati.

 Questo non vuol essere un post polemico, lungi da me, ma solo una richiesta di uguaglianza, di parità.
Insomma già ci sentiamo sfigati di nostro, pensate che non ci farebbe piacere mangiarci una bella spalmata di gorgonzola piena di lattosio? E magari su una bella fettina di pane ricco di glutine?
Invece non possiamo, per la nostra salute, che ci ha fatti tribulare per anni prima che qualcuno ci facesse notare che, semplicemente, non potevamo assumere certi alimenti.
Ci siamo rassegnati all'idea di eliminare questi alimenti decisamente succulenti ed abbiamo iniziato a comprare ciò che ci era consentito.
E da quel giorno il nostro conto in banca ha inziato a piangere, perchè se a noi viene voglia di qualcosa di goloso dobbiamo pagarlo il triplo!
Le nostre serate in compagnia sono diminuite per vari motivi: andare a cena fuori ci è quasi impossibile, sembriamo solo dei bambini capricciosi e, se non ci lamentiamo troppo, finiamo con l'essere avvelenati.
Anche gli amici ci invitano sempre meno da loro: quelli che ci vogliono più bene lo fanno perchè hanno troppa paura di farci del male involontariamente, quelli che ci vogliono un po' meno bene semplicemente non hanno sbattimenti di pensare ai nostri "problemi" e tanti altri pensano che quello che mangiamo è solo uno schifo, quindi non sono disposti ad assaggiarlo o a cucinare due pietanze diverse.
In realtà, per noi che ormai siamo abituati, vivere e mangiare normalmente è possibile!
In dieci anni ho fatto esperimenti su esperimenti, dal pane senza glutine al tofu, alle torte senza burro, senza uova o senza lievito...insomma me la sono cavata alla grande (e se poteste vedere la mia "mole" capireste che di fame non sono certo morta!).
Ecco perchè ho deciso di aprire il blog!
Per capire in quanti eravamo, a quanti erano capitate le stesse cose successe a me, se anche loro si lamentavano dei prezzi, e se anche loro non si fidavano più di tanti ristoratori che prendevano troppo alla leggera la situazione...
Ma soprattutto per dare idee e spunti su come mangiare in maniera più economica e normale possibile tutti i giorni!
Nessuna decorazione, nessun design, solo il nostro pane (magari senza glutine) quotidiano...
Approfittare di questa splendida iniziativa di GRAZIA.IT era il minimo che potessi fare, perchè in fondo, spero ancora in un mondo dove anche noi siamo normali.
E finchè di intolleranze alimentari si parlerà poco si rimarrà lontani dal realizzare questo piccolo grande sogno...
GRAZIA.IT, per favore, pensaci tu!
Spero di ricevere l' aiuto di tutti quelli a cui sta a cuore l' argomento...
Daiiiiiiiiiii vi pregoooooooooo!!! Mi votate? :D
Cliccando qui
Un bacio intollerante a tutti!

26 commenti:

  1. Hai fatto benissimo amica mia! Non sai quanto sottoscrivo tutto quello che hai scritto.. imbarazzo ad uscire, nessun invito, costi esagerati manco fosse colpa tua!! Ti sostengo. Ti sostengo eccome.. sei un vero vulcano :) Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di far conoscere ste intolleranze ;)
      Grazie del sostegno, la tua gentilezza è unica!
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ciao!

    Sono d'accordo con ciò che hai scritto, io non sono intollerante, ma sono diabetica e cariopatica... è difficile per mangiare fuori casa e lo sta diventando anche solo se vado dai miei genitori.

    Ti sostengo,
    buona serata,
    baci ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Spiegaci come dev' essere la tua dieta...così vediamo di combinare qualcosa anche per te ;)
      Grazie per l'appoggio ;)

      Elimina
  3. Ciao sono capitata per caso nel tuo blog ,mi piace e passerò spesso a trovarti , mia figlia soffre di ecxema dalla nascita ha 35 anni e non abbiamo trovato rimedio
    ti sostengo
    un bacio
    jo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jo!
      Grazie per essere passata a trovarmi!
      Mai provato un test delle intolleranze per tua figlia?
      Potrebbe essere la volta buona sai?
      Io sono stata asmatica per vent'anni e nessun dottore capiva il perchè...ti consiglio di provarci, tentar non nuoce ;)
      Fammi sapere!
      Ciao ciao

      Elimina
  4. Ciao Kate, anhe se non sono intollerante, peroro la causa e conta pure sul mio voto!

    A presto
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonella,
      è bello sapere che prendono a cuore la nostra causa anche quelli che potrebbero fregarsene!!!
      Ehhhhh se tutti fossero come te!
      A presto

      Elimina
  5. post impeccabile! nulla da aggiungere e nulla da togliere..tutto detto più che chiaramente, uan foto della nostra vita quotidiana! dove devo votare?? :-DD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia!
      Quindi dici che è una buona presentazione? Non sapevo se inserire una ricetta o spiegare come ci sentiamo...ma alla fine penso sia più importante far capire come dobbiamo vivere :)
      Non mi hanno ancora inserita tra le bloggers da votare, appena sarà pronto il link inizierò a rompervi le balle per il voto!!! Ahahahah
      Ciao!

      Elimina
  6. Bellissima presentazione!
    Ti sostengo anch'io, sei una portavoce importante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie b!girl...speriamo in bene :)
      Ciao ciao

      Elimina
  7. Neanche a parlarne il mio sostegno te lo do a prescindere!!!
    Approvo tutto ciò che hai scritto, dai costi, agli inviti, alle uscite al ristorante: ti QUOTO in tutto e per tutto, e solo chi vive come noi può capire i disagi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie davvero per il sostegno!
      Ci tengo tanto e penso che se ci fossero più persone che ne parlano forse noi potremmo star un po' meglio!
      Vedremo dai...

      Elimina
  8. Però non sei stata ancora inserita nella lista dei Food Blogger :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già :(
      Appena vengo inserita avviso tutti...avviso...ehm, diciamo che inizierò e rompere proprio le balle :D

      Elimina
  9. Grande!! Il discorso che hai scritto non fa una piega e credo che funzionerà di più che una ricetta! Io come ben sai non ho problemi a cucinare anche per chi ha intolleranze o problemi tipo diabete e da tollerante ti assicuro che non è una cosa poi così difficile o impegnativa e che il "vostro" cibo non è assolutamente uno schifo, ha un gusto differente a volte, ma sempre buono! Certo è che di informazione in giro non ce n'è molta, infatti anch'io ti chiedo sempre se un alimento può essere veleno per te o meno. Quando metterai il link avrai anche il mio voto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ma tu sei troppo brava con me! Sempre detto!!!
      Tu e pochissimi altri amici siete la parte bella della medaglia dell' intollerante, quella che ti fa capire che ad alcuni frega di te!
      Tu, come senti parlare di cucina, TI GASI letteralmente! :D
      Il discorso informazione mi sta un po' sulle balle, devo ammetterlo!
      Ci sono ancora dottori che preferiscono imbottire di medicine piuttosto che pensare ad un'intolleranza :(
      Ogni volta che cerco una libreria, ad esempio, provo a cercare libri in merito ma nulla...
      Per non parlare di alcuni produttori che ora pensano di abbindolarci perchè ci credono fissati col BIO e mischiano gli ingredienti...
      Spero mi inseriscano alla svelta, appena so qualcosa avviso tutti!
      Grazie

      Elimina
  10. Anch'io ho partecipato..posso chiederti un aiutino.. ho inserito la mia candidatura..ed aggiungendo la foto questa è venuta spezzata..non si vede il volto..sai se c'è un modo per modificarla? grazie in anticipo :)

    http://behappywithfashion.blogspot.it/2012/12/blogger-we-want-you.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami Benedetta, vorrei poterti aiutare...ma non c' ho ancora capito nulla :(
      Anche il mio profilo non è a posto (dice che sono di Milano e non è vero) ma non trovo dove modificare :(
      Facciamo così: la prima che ci capisce qualcosa passa ad avvisare l' altra!!! :D

      Elimina
  11. noi non siamo intolleranti ma a volte mi piace provare prodotti x intolleranti e variare la nostra dieta. Devo dire che ormai ci sono prodotti che assomigliano tantissimo agli altri e anche nel loro sapore diverso li trovo buoni...però chiaramente detta da me può sembrare strana la cosa...li mangio ogni tanto...ma doverci vivere non so come sarebbe..ma al di là di questo, non lo trovo per nulla giusto il costo con cui vengono venduti..anzi è indegno.
    Come faccio per votarti?
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nonna papera per l' appoggio.
      I prezzi sono una delle cose peggiori....e se sapessi quanto costano i dottori che si occupano di intolleranze ti verrebbe un malore...
      Appena ho il link per il voto avviso tutti!
      Grazie ancora :)

      Elimina
  12. ...come ti capisco! sono una blogger/poetessa ma "sopravvivo" grazie a voi, blogger/intolleranti! Sono intollerante al lattosio e al pesce, soffro di reflusso cronico e per tutto questo...mi devo sentir dire "EH MA NON TI PIACE NIENTE!" Fosse così facile! Approvo tutto ciò che hai detto, grazie di dare voce alle nostre intolleranze d'elite :)
    Ti seguo, a presto!
    Berry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Berry!
      E' bello essere tutte unite...speriamo di farci sentire!!! E soprattutto facciamo capire che, fondamentalmente, non siamo solo dei rompicoglioni! :(
      Wow poesie...passo a trovarti!

      Elimina