giovedì 8 novembre 2012

Pane soffice fatto in casa

Nel corso di questi anni di intolleranze bene o male ho provato a farmi un po' di tutto, pasta sfoglia esclusa, quella mi spaventa ancora! :)
Il pane è stato uno dei miei problemi più grandi!
Una volta mi è venuto troppo piatto, un' altra troppo duro, un' altra non mi aveva fatto abbastanza mollica.
Insomma è sempre stato odio!
Poi uno di questi giorni mi si accende una lampadina: provare con il latte? Provare a cambiare la temperatura del forno?
E via, in cinque minuti avevo già gli ingredienti pronti per il nuovo test...
Preparo l' impasto, lo faccio lievitare, preparo le pagnottine e le metto nella teglia. Presa dall' ottimismo le sistemo belle distanti, sperando di vederle crescere a dismisura dentro al forno...
Dopo dieci minuti di cottura...erano cresciute davvero, non potevo crederci!!!
E la mollica era davvero mollica!
Non una specie di spugna gommosa come al solito!

Tutta questa premessa per dirvi che oggi, forse scoprendo l' acqua calda, sono fiera di darvi la mia ricetta per un pane fatto in casa proprio come quello che compravo!
Morbidissimo dentro e bello croccantino fuori!

Ingredienti:

280 ml di latte di soia tiepido
1 cucchiaino di sale (vi avviso, io col sale sono molto tirchia, se lo preferite più saporito aumentate la dose)
3 cucchiai di olio di mais
500 gr di farina (io uso spesso quella di farro)
1 bustina di lievito per pane e pizza (utilizzo la bustina perchè la trovo più comoda del cubetto)

Prima di tutto vi consiglio, se ancora non l' avete, di comprare una bella macchina del pane. Sono stati i 60 € meglio spesi della mia vita.
Ho inserito tutti gli ingredienti dentro al contentitore della macchina del pane ed ho messo il programma "impasto".
In questo modo la macchina non me lo cuoce, lo impasta e lo fa semplicemente lievitare.
Il tutto in soli 1h e mezza, una figata!
In caso non aveste la macchina del pane preparate una bella pagnottona, unendo ed impastando tutti gli ingredienti, e mettetela a lievitare fino a che non diventerà il doppio del volume iniziale.
Una volta che la pasta sarà lievitata formate delle pagnottelle dalla forma che meglio desiderate e mettetele in una teglia, ben distanziate l' una dall' altra.
Per quanto riguarda la cottura, io questa volta ho optato per una cottura lenta ed a bassa temperatura, secondo me è anche per questo che sono rimasti così morbidi. Per cui vi consiglio di cuocerlo molto lentamente a 100/125° con il forno ventilato.
Non appena si sarà dorato ed avrà fatto una bella crosticina esterna il vostro pane sarà pronto!

Ieri sera è arrivato a casa il mio "tollerante" e, annusando in giro come un gatto quando sente il tonno, mi ha detto
"che buon profumo, che hai fatto?"
"il pane"
"uhm....scendo un attimo al supermercato, arrivo subito"...

La nostra serata è finita così, che ne pensate? :)
 Buon appetito!

8 commenti:

  1. Purtroppo anche io non sono mai riuscito a realizzare il pane, per cui ti ringrazio per questa ricetta.
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che con questa ricetta ti troverai bene! Io sono rimasta davvero stupita quando ho visto quei panini crescere in forno! E quando ne ho spaccato uno ed ho visto VERA mollica non ti dico la gioia! DOVEVO postare la ricetta subito! :)

      Elimina
  2. un post tira l'altro e sono arrivata fin qua...mi piace questo pane...e lo proverò...è la cosa che preferisco cucinare e provo tutto ciò che trovo...quasi... questo è bellissimo e pure il pane del post che mi ha portato qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nonna papera per la visita virtuale al blog :)
      Ho lottato per una vita con il pane e questo mi è piaciuto subito....ormai è la mia ricetta base fissa, poi aggiungo qua e la qualcosina...
      Finalmente non ho un pane tanto duro da essere un'arma :D

      Elimina
  3. Ciao, sono molto contenta di aver conosciuto il tuo blog, ho trovato un bel po' di ricette interessanti che voglio provare. In primis questa...le foto di quelle pagnotte fanno davvero gola :-) se volessi direttamente cuocere l'impasto nella macchina del pane, secondo te che "parametri" è meglio impostare? Grazie!

    RispondiElimina